The Road to Efeso

by Linda Capeloto Sendowski il 2 mag 2010

Turchia Trip 362

Domenica 18 Aprile

Alle 08:30 tagliente nostra guida e autista erano in attesa fuori l'hotel per noi. Siamo entrati nel mattino freddo presto e abbiamo preso i nostri posti nel furgone. In precedenza abbiamo ricevuto la nostra chiamata di sveglia alle 6:30 per avere il tempo di mettere in valigia, essere pronti, e partecipare alla favolosa Swiss Hotel colazione.

Un'ora dopo aver lasciato Izmir, il nostro autista Shukru sceso Denis, la nostra guida e ci ha fatto scendere all'ingresso della Efeso scavo. Efeso è un'antica città con i primi resti risalenti al 7 ° secolo aC e gli strati successivi di epoca romana. Camminando avanti, con mio grande stupore, dopo aver superato alcuni tubi di argilla romane resta, ci siamo imbattuti la porta esterna della città. , Le colonne ioniche e una strada asfaltata in marmo portato ad un teatro in cui la gente seduta per spettacoli e il governo aveva i suoi incontri. Abbiamo iniziato la strada principale delle rovine. Questa era una città portuale anche se attualmente circa 6 chilometri verso l'interno. La città ancora una volta come Troy, circondato da fiumi, che insabbiato un delta fertile fin dai tempi antichi, e ora la città è nell'entroterra.

Alessandro Magno era qui, insieme a storie servitori. Efeso vantava una biblioteca paragonabile solo a Alessandria e Troy. Biblioteca Scavata rimane, insieme a diversi molto lussuose case patrizie che erano grandi come 6000 piedi quadrati lungo il viale. Le case hanno elaborato impianto idraulico e molto ampi bagni, pavimenti a mosaico.

Proseguendo lungo la strada di marmo verso la biblioteca e il centro della città, ci siamo rivolti a destra, e ha iniziato in una strada di negozi di fantasia. Finora, si stima che il 10% è stato scavato. La strada di marmo, ben indossato ancora ha la prova di modelli scanalati per trazione quando era scivoloso. A quanto pare, carri sono stati vietati su questa strada patrizia. Vicino alla biblioteca, c'è una pietra con una menorah incisa su di esso.

Abbiamo fatto un altro giro a destra su un ampio viale e passati da un anfiteatro con una capienza di 25.000. Avevano giochi gladiatori qui. Camminando attraverso un passaggio basso soffitto con punte di pietra sporgente dal soffitto, visioni di gladiatori e animali portati dall'Africa essere portato nell'arena erano nella mia testa.

Prossima fermata, il museo archeologico dove i pezzi meglio conservati vengono salvati per l'eternità. Statue di Artemus con molti seni in marmo bianco in qualche modo sopravvissuto.

Ah, il pranzo. Patatine fritte e omelette francesi gustoso. Un piatto di dolci arance a fette ed era il momento di andare avanti. Prossima fermata una fabbrica di piastrelle. Questa zona è famosa per Chini un tipo di porcellana sparato due volte dipinte in una vibrante palato di colori primari anche turchese e arancio tutto a mano. Non esistono due piastre sono uguali. Come abbiamo continuato a guidare l'unica cosa che mi trattiene da entrare in ogni negozio e curiosare in giro erano vincoli di tempo e le restrizioni di peso sul nostro volo imminente! Le strade di ciottoli e amichevoli proprietari di negozi sono così invitante, oh guarda che perline mano cammello zaino, oh un Iznik zuppa modello terrina ...

Alla fabbrica di piastrelle abbiamo osservato il processo. I vasai mani esperte afferrato un blob informe di argilla bianca, centrati sulla ruota e in momenti formato un vaso in giro con pareti spesse 1/8 di pollice, poi ha fatto un coperchio per questo che si adattano esattamente senza nemmeno misura! Infine, il negoziante ci ha lasciato nella stanza volta chiusa con straordinari pezzi pregiati di porcellana firmati dagli artisti sulle spalle. Piatti, ciotole, tre smalti dimensionali, ei colori, che vanno fino a $ 25.000, incredibile.

Abbiamo guardato e sospirò, ma spostato sulla showroom regolare. Abbiamo terminato il nostro tour con Denis, a questo punto, ringraziato. Ha lasciato per tornare a casa con la sua macchina da quando vive nelle vicinanze in Kushadasi. Shukru era pronto a portarci sul trekking tre ore attraverso tortuose strade di montagna, a sud verso la costa e la città turistica di Mar Maris.

Mar Maris è la porta verso la costa Turchese, un po 'squallido e questo è dove domani prendere il traghetto per Rodi e attraversare in Grecia per un paio di giorni. Shukru ci ha portati all'hotel Anemone e noi lo addio. Lui era il nostro autista per 4 giorni.

L'Anemone Hotel era pulito, buona pressione dell'acqua, ma minimalista come un motel fantasia 6 in contrasto con l'Hotel Swiss, ma ancora con una favolosa colazione. Dopo aver lasciato i bagagli in camera, abbiamo lasciato a piedi il lungomare e trovare qualche cena. Sul lungomare, si potrebbe quasi immaginare se stessi in Israele. Come il crepuscolo si avvicinava a piedi la passeggiata lungo il vetro in superficie baia, c'erano molti ristoranti ancora in modalità preseason. Gli unici altri turisti in giro sono stati bloccati gli inglesi il cui volo di stati annullati a causa del vulcano islandese. Eravamo un po 'preoccupati per i nostri voli la prossima settimana.

Abbiamo scelto un bel ristorante di sguardo laterale lungomare con posti a sedere all'aperto per avere qualche cena. Abbiamo informato il nostro cameriere gentile che eravamo vegetariani, ma sarebbe mangiare un pesce. Egli ci ha portato mezze, pane, e tutto il branzino alla griglia con verdure e patatine fritte. Come il crepuscolo si rivolse a notte, abbiamo mangiato la nostra cena e ho immaginato Poseidon che sale dal profondo della laguna, mentre Ercole scese le montagne scoscese proprio dietro la costa sottile di salvare una nave.

Bene a letto!

Quota
Print This Stampa la pagina | Versione PDF

Lascia un tuo commento


(Solo ID. Nessun link o simboli "@")

Post precedente:

Next post: