Boyos de Spinaca

di Linda Capeloto Sendowski il 21 giu 2010

boyos 022

Boyos de Spinaca y Cheso

La scorsa settimana il giorno del mio esperimento ricetta, finalmente ho provato qualcosa che ho pensato per anni. Mia madre, Nona parla sempre di come sua madre potesse aprire la Masa, o pasta per boyos fino a che non era trasparente e carta sottile. Una volta che l'impasto è stato aperto, avrebbe aggiungere il ripieno, poi rotolare, arrotolarlo, cospargere con il formaggio e cuocere.

C'è un sito web ladino chiamato Savores de Siempre dove ho trovato una ricetta per la masa. E 'molto facile e con mia sorpresa non è pasta lievitata come quello Nona usa quando fa bulemas, che ho pubblicate su questo sito in precedenza. Non importa quello che li chiamano boyos, boyus o boyuz sono deliziosi. È possibile utilizzare altri materiali da otturazione, se volete, sul sito Savores de Siempre lei chiama per patate e formaggio ripieno. Grazie a Savores de Siempre per la splendida ladino e la ricetta!

Questa è la mia versione delle misurazioni e le istruzioni dal sito web.

1 tazza di acqua

Olio d'oliva 1 cucchiaio

1 cucchiaio di succo di limone fresco

1 cucchiaino di sale

3 e ½ tazze di farina

Olio di oliva ulteriore 1/3 di tazza per la teglia

Riempimento

5 once di fresco spinaci lavata

6 once di formaggio feta bulgaro (kosher)

½ tazza grattugiato (Parmesano Reggiano)

2 once di cheddar tagliente grattugiato, o Kashkaval (kosher)

Parmesan supplementare per aspersione in cima

Per la masa, unire gli ingredienti liquidi e il sale. Aggiungere la farina e lavorate l'impasto fino a che non è liscio ed elastico. Suddividere la pasta in circa 14 pezzi di dimensioni noce. Arrotolare ogni pezzo fino al liscio e rotondo. Aggiungere il restante 1/3 di tazza di olio d'oliva una teglia da forno con i lati 1 pollice. Impostare le palline di pasta con l'olio e lasciarli riposare per circa un'ora. Mentre la pasta riposa, preparare il ripieno.

Usare un coltello molto affilato per tagliare gli spinaci. Mettere gli spinaci in una ciotola. Sbriciolate la feta sopra gli spinaci. Aggiungere i formaggi grattugiati alla ciotola e leggermente gettare gli spinaci per mescolare il formaggio.

Quando la pasta ha riposato, girare le palline in giro per l'olio della teglia a loro cappotto. Mettere una pallina di impasto su un bancone granito o marmo pietra pezzo o tagliere. Appiattire la palla e poi raccoglierlo e cominciare ad allungare i bordi con le dita molto delicatamente. Dopo diventa un pezzo piatto, di circa 6 cm circa riportarlo sul bancone e scivolano voi punte delle dita sotto per convincere delicatamente l'impasto per circa un quadrato 10-12 pollici.

Mettere un po 'di ripieno di fronte una estremità lasciando un bordo di 1 cm. Arrotolare la pasta come un sigaro. Poi avvolgere il sigaro e posto su una teglia unta. Dopo la formazione di tutti loro, cospargere con un po 'di parmigiano e infornare per 30 minuti in un forno preriscaldato a 350 ° o fino a doratura. Rimuovere le boyos dalla teglia con una spatola, un po 'di formaggio potrebbe essere fuoriuscito, non ti preoccupare che è la parte buona, e posto su un rack di raffreddamento. Divertiti con caffè, caffè turco o espresso è meglio, per la colazione con frutta.

Quota
Print This Stampa la pagina | versione PDF

comments… read them below or add one } {9 commenti ... leggere qui sotto o aggiungere uno }

Norma 22 giugno 2010 alle 19:13

Ciao Linda,

Questi sono splendidi!!

Devo dare loro una prova. Grazie mille per la vostra ricerca e il vostro tempo per condividere foto e ricette per tutti i vostri goodies.

Il tuo sito web è il miglior libro di cucina che possiedo.

Norma

Ragazza greca Queens 26 giugno 2010 alle 08:31

Se questi sapore ancora una frazione deliziosi come i borekas formaggio e spinaci ho fatto due mesi fa (dopo la vostra ricetta eccellente), quindi sono sicuro di wow i miei amici la settimana prossima estate cena / barbecue un mio buon amico ha non solo mi ha invitato, ma mi ha chiesto di aiutare con il tavolo munchies / buffet. Hanno già parlato molto bene le biscotios e, naturalmente, le borekas (per non parlare di mia pomodoro e pane alle erbe, il mio cioccolato muffin di banane e la mia tropicale torta arancione, LOL), ma penso che questi saranno un sicuro-fuoco pleaser folla, che mi porta tanta gioia.

Grazie per la condivisione della ricetta. Credo che questo è dove i miei Nuna preso la parola 'alternativa' per i suoi borekas (lei li chiamava bourekyas), quando a volte si riferiva a loro come «boyikos» (lei pronunciato come 'ape-yee-Koos'). Perdonami .... Credo di aver divagato su questo stesso argomento una volta (o due, forse tre volte!) Prima.

Oh, e ho anche scoperto alcune informazioni su quei biscotti (i biscotio de huevos) i miei nuna a Ioannina fatto - la 'kloothya', come li chiamava lei. Ho preso da questo veramente meraviglioso blog di cucina greca che ho trovato di recente. Se sei interessato / curioso (questo vale per chiunque altro che potrebbe essere troppo interessato, ovviamente), ti dirò su di esso, la prossima volta che scrivo dentro

Continuate il lavoro meraviglioso su questo grande blog, Linda, e hanno un bel fine settimana.

East Coast Cugino 28 giugno 2010 alle 14:01

OMG, questi sono così delizioso, almeno nella mia memoria, e ora nelle vostre belle foto. La cosa che ricordo di più è quanto petrolio ci fosse sulle mani di mia mamma, che brillavano, e tutto era bello. Il tuo blog è bellissimo.

Linda Capeloto Sendowski
Twitter: theborekadiary
28 giugno 2010 alle 22:05

Sono ansioso di sentire parlare il vostro blog di cucina greca. Grazie Ho sempre leggere I messaggi di posta elettronica, in particolare sulla tua Nuna

Linda Capeloto Sendowski
Twitter: theborekadiary
28 giugno 2010 alle 22:06

Caro Bev, mi ricordo la tua mamma e tutti noi manca lei. Si prega di dare a questi una prova.

Ragazza greca Queens 29 giugno, 2010 alle 02:47

Awww ... Sono chuffed che ti piace leggere su mia amata Nuna. Se fosse vivo oggi, penso che lei avrebbe voluto iniziare la sua propria cucina sefardita / Romaniote e cottura blog. Aveva così tanta conoscenza incredibile in merito e la passione per il cibo e la cucina. E 'proprio un peccato che non mi rendevo conto, troppo tardi, quanto fosse importante per me per portare avanti le tradizioni attraverso il cibo e la sua storia personale e le memorie di Ioannina. Mentre ho apprezzato tutti i cibi che ha fatto quando eravamo bambini (tranne forse per la kolva, che ho scritto prima, credo), non ho pagato più vicino attenzione ai dettagli o del preparato, sono sicuro che avrebbe voluto e desiderato avevo fatto.

Penso che il motivo per cui sono stato cosi 'guidato' in un certo senso, per cercare di scoprire questi alimenti molto specifici e particolari (ei suoi nomi per loro) in ogni modo possibile. Non ho più nessuno posso chiedere in famiglia su di esso, in modo che possa diventare avvilente e frustrante, per non parlare molto triste per rendersene conto. Se ho mai venire attraverso come invadente o prepotente o fastidioso con tutte le mie tante domande, mi scuso. E 'per amore non solo per questi meravigliosi cibi della mia infanzia, ma per amore e in ricordo dei miei Nuna, in particolare.

Ma dopo aver trovato il tuo bellissimo blog, come ho già detto molte volte (e voglio dire sinceramente), nonché un altrettanto meraviglioso, ben scritto e fotografato blog greco, mi ha veramente aiutato, a così tanti livelli, di ri- scopri tutti questi alimenti (e quindi, memorie) della parte di mia madre di famiglia. Il blog si chiama
Dolci Almond Tree, scritto dalla bella Ana. Le ho chiesto su queste dolci e biscotti che i miei Nuna hanno fatto, e lei molto gentilmente, molto generosamente e pazientemente fatto un po 'di ricerca, così come chiede la sua famiglia su di loro, e si è tradotto in un post specifico sui cookie (la' kloothya ').

Mi dispiace ... Sto rabbitting di nuovo. Volevo solo dire, ancora una volta, grazie per un grande blog tale, e per tutte le informazioni e le ricette e le foto che hai condiviso con noi, e anche per farvi sapere su Sweet Almond Tree. La sua passione per la cucina greca ei suoi ricordi di vita in Grecia appena mi fanno sorridere per ore dopo aver letto il suo blog. Un giorno, spero di visitare Ioannina me, così posso sperimentare tutto ciò che ho solo letto e sognato, e per invocare lo spirito e correttamente custodire la memoria dei miei Nuna e tutta la famiglia di mia madre.

Jodi Sternoff 2 agosto 2010 alle 18:36

Ho appena fatto ieri Boyo con alcuni dei miei amici. Ero solo in cerca di divertimento per le ricette sefarditi e trovato il vostro blog. Non vedo l'ora di leggerlo e provare alcune delle ricette che avete postato.

:) Jodi

Sabrina Satkin 28 marzo 2011 alle 10:18

Ciao Linda,
Il mio nome è Sabrina Satkin. Il mio nome da nubile è Rousso e io sono del patrimonio sefardita. La mia famiglia proveniva da una città chiamata Bitol o Monestir in Jugoslavia. Sono cresciuto mangiare tutti i piatti meravigliosi Sepharic. Ho apprezzato le boyekos che mia mamma ha fatto, estende il proprio tessuto pasta sottile e riempiendole con spinaci e feta, patate e feta e solo formaggio. Ero entusiasta di trovare il tuo sito web e anche se ho fatto molti borekas con filo, non ho avuto successo in allungando la mia pasta. Mia madre non ha mai usato l'olio di oliva o parmigiano a lei, solo olio vegetale, spinaci, feta e formaggio Famer. Non vedo l'ora di provare il metodo! Inoltre, sono stato la compilazione di molte delle ricette di mia madre in un libro per la mia famiglia quest'anno. Sono felice di aiutarvi con qualsiasi ricette che i vostri lettori potrebbero essere cercando. Sono stato alla ricerca di qualcuno che possa ricordare un piatto che mia mamma ha fatto quando ero molto giovane, che ha coinvolto i suoi essiccazione riblets agnello e servirli in una sorta di preparazione dell'aceto. Qualcuno ha idea di quello che sto riferisco a?
Non vedo l'ora di visitare questo blog spesso. Sono appassionato di cucina e rifiuto di permettere a queste meravigliose ricette da morire. Grazie per il tuo contributo.
Sabrina

Linda Capeloto Sendowski
Twitter: theborekadiary
29 marzo 2011 alle 11:22

Ciao Sabrina, sono cresciuto a Seattle, abbiamo avuto molti Roussos nella nostra comunità, ma erano Rhodoslis (dall'isola di Rodi). Ho chiesto a mia zia Ester l'altro giorno e mi ha detto che ricordava una famiglia di nome Calderon da Monestir. Mi piacerebbe avere di condividere alcune delle vostre ricette di famiglia con me. Forse mi potreste inviare una mail al mio indirizzo a linda@theglobaljewishkitchen.com . Mi piacerebbe cucina li prova. Non ricordo alcuna riblets agnello secchi, ma mi ricordo solo la torrefazione le riblets agnello e rastrellamento delle sgocciolature con un pezzo di casa fatta Rosca o challah. Mi piacerebbe parlare con te e io sono così felice che tu mi hai contattato. Cordiali saluti, Linda PS, forse uno degli altri lettori avrebbero condividere la loro ricetta per riblets agnello.

Lascia un tuo commento


(Solo ID. Nessun link o simboli "@")

trackback } {1 trackback}

Post precedente:

Next post: