Hamantashen Fabulous

by Linda Capeloto Sendowski il 19 febbraio 2010

Immagine di Hamantashen

Queste chicche pieni forma delizioso triangolo sono biscotto-come con un ripieno di marmellata o di prugne o addirittura cioccolato. Mangiamo hamantashen tradizionalmente per la festa di Purim a marzo, che racconta la storia della eroica regina Ester e suo zio beata Mordichai. Quando i miei figli erano piccoli, abbiamo tutti partecipato alla cottura. Ognuno ha ricevuto il suo pezzo di pasta per stendere e riempire. Anche se i risultati non erano perfette, i bambini è piaciuto mangiare loro appena sfornato.

Il Purim, è tradizione fare Purim Platicos o mishloach Manot , che sono in genere cesti di dolci e leccornie e dare a parenti e amici. Includo sempre hamantashen come una delle voci del paniere. Hamantashen sono fantastici con tè o caffè e occupano un posto nostalgico speciale nel cuore di tutti.

Picture of Purim Platicos aka Mishloach Manot

2 bastoni di margarina senza sale (in questo modo sono parve e possono essere consumati con qualsiasi cosa)

1 tazza di zucchero

2 uova

1 cucchiaino di vaniglia

2 cucchiaini di succo d'arancia

2 cucchiai di scorza d'arancia grattugiata

¼ di cucchiaino di mandorle estratto

4 tazze di farina non specifica, greggi

2 cucchiaini di lievito in polvere fresca

1/2 cucchiaino di sale

Farina extra per il lavoro a bordo

1 12 once barattolo di conserva di ciliegio nero o tutto il sapore di conserve che preferite, come il rosso lampone o albicocca. Si potrebbe anche fare il solito Lekvar o ripieno di prugne.

Picture of Margarine and Sugar

Combina la margarina e lo zucchero nella ciotola del mixer. Crema gli ingredienti a media velocità fino a chiaro e spumoso. Raschi giù i lati e sul fondo della ciotola e mescolare per un paio di secondi. Aggiungere gli ingredienti liquidi, uova, succo d'arancia, vaniglia, e l'estratto di mandorla alla ciotola e mescolare ancora. Quando tutto è incorporato, aggiungere con attenzione gli ingredienti secchi. Accendete il mixer a bassa velocità per iniziare e poi mescolare per un momento su media fino a quando si forma una palla.

Rimuovere la palla di pasta dalla ciotola di mescolanza con le mani infarinate e stendetela in un disco.

Picture of Hamantashen, Step 1

Se si vuole cuocere subito si può, o si può conservare in frigorifero la pasta fino a notte. Dividere l'impasto in quattro dischi e avvolgetela nella pellicola, se avete intenzione di conservare in frigorifero.

Per cuocere la Hamantashen, preriscaldare il forno a 350 °. Infarinate il granito o legno che si sta lavorando e stendete la pasta in un rettangolo di spessore di circa 1/8 a 1/6 di pollice. Utilizzando un cutter biscotto 3 pollici tagliare il maggior numero di giri come possibile.

Picture of Hamantashen, Step 2

Lavorare velocemente e con un tocco leggero per mantenere l'impasto diventi troppo caldo e morbido. Riformare sinistra sopra pasta e stendetela di nuovo con il perno di rotolamento di utilizzare il resto della pasta. Una serie di rendimenti pasta tra 32-40 hamantashen. Mettere un piccolo cucchiaino arrotondato di marmellata o altro ripieno al centro di ogni round. Pizzica la pasta arrotondare a formare un triangolo, facendo attenzione a non lasciare che la melma compilazione.

Picture of Hamantashen, Step 3

Preparare 2 strati di cottura con fodere silpat o fodere di carta pergamena. Posizionare i triangoli formate sul foglio per accogliere il maggior numero possibile senza toccarli mentre si espandono un po 'durante il processo di cottura.

Porre le vaschette riempite, uno alla volta, su una cremagliera nel centro del forno preriscaldato. Cuocere fino a quando la luce di colore dorato, circa 20 minuti. Rimuovere hamantashen dalla padella con una spatola e metterli su rack di raffreddamento per mantenere il fondo croccante. Hamantashen deve essere conservato in un contenitore ermetico quando fresco. Hamantashen congelare bene in un contenitore ermetico.

Quota
Print This Stampa questo | versione PDF

Lascia un commento


(Solo ID. Nessun link o simboli "@")

Post precedente:

Prossimo post: